BOLIVIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Bolivia: Morales propone l'ex vicepresidente Garcia Linera come ambasciatore presso l'Osa (2)

La Paz, 04 dic 2020 21:04 - (Agenzia Nova) - Il ritorno di Morales in patria l'11 novembre scorso, a un anno esatto dalla sua fuga ha chiuso la parentesi aperta con la presidenza "ad interim" di Jeanine Anez, che sembrava aver decretato la fine del Movimento per il socialismo (Mas), in Bolivia. L'8 novembre l'ex ministro delle Finanze dei governi Morales, Luis Arce, ha giurato come presidente, suggellando l'esito delle elezioni tenute il 18 ottobre. In qualità di vice lo accompagnerà un altro funzionario di prestigio della stagione "neo-socialista", l'ex ministro degli Esteri David Choquenhuanca. Nel discorso tenuto all'Assemblea legislativa plurinazionale, Arce ha parlato di un paese da "ricostruire" dopo "la morte e il terrore" seminati nei mesi di governo di transizione e della volontà di riportare il paese nell'orbita della sinistra latinoamericana, pur volendo imparare "dagli errori del passato", come lui stesso ha ammesso nelle settimane precedenti il voto. L'agenda degli invitati alla cerimonia di insediamento, la cui composizione è stata oggetto di diverse tensioni, è la prima cartina di tornasole del cambio di pagina politica che attende il Paese. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE