BOLIVIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Bolivia: Morales propone l'ex vicepresidente Garcia Linera come ambasciatore presso l'Osa (3)

La Paz, 04 dic 2020 21:04 - (Agenzia Nova) - Arce ha più volte spiegato che intende ristabilire i contatti con l'area "neo-socialista", quella in cui si trovava all'epoca di Morales, invertendo la rotta seguita da Anez. Si parte con il Venezuela, rappresentato dal ministro degli Ester Jorge Arreaza: non c'era il presidente Nicolas Maduro ma non ha avuto nessun seguito l'invito che il governo uscente aveva fatto al leader oppositore Juan Guaidò, per undici mesi riconosciuto come legittimo presidente "ad interim" del paese caraibico. L'occasione è propizia per il ripristino delle relazioni diplomatiche con l'Argentina, il cui governo aveva bollato come "colpo di stato" la sostituzione di Morales dal potere. Non passa inoltre inosservata la presenza del ministro degli Esteri dell'Iran, Javad Zarif. Al tempo stesso il nuovo governo - forte del profilo "moderato" di Arce e di una elezione sulla cui regolarità si sono pronunciati le principali capitali e organismi internazionali - sembra spingere La Paz su un terreno di maggiore equilibrio nei rapporti internazionali. Il presidente eletto ha ricevuto le congratulazioni dal segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, ricevendo disponibilità a rilanciare i rapporti bilaterali che Morales aveva chiuso nel 2008. Washington era presente con il sottosegretario al Tesoro per gli affari internazionali, Brent Mcintosh. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE