ETIOPIA

 
 

Etiopia: Lenarcic (Ue), grave crisi umanitaria imminente, ridurre escalation violenze

Bruxelles, 26 nov 2020 16:31 - (Agenzia Nova) - Da quando sono scoppiati i combattimenti nella regione del Tigrè, nel nord dell'Etiopia, sono aumentate le segnalazioni di un numero elevato di vittime, di gravi violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario, elementi che alimentano la preoccupazione delle istituzioni dell'Unione europea sulla crisi in corso. Lo ha sottolineato il commissario dell'Unione europea per la gestione delle crisi, Janez Lenarcic, che ha riferito in europarlamento sugli sviluppi della situazione nella regione e che ha invitato le parti ad una "riduzione immediata dell'escalation" di violenza. "Tutte le parti dovrebbero mostrare moderazione e rafforzare i loro appelli per evitare l'incitamento all'odio e alla violenza", ha detto Lenarcic, per il quale il pericolo di una "grave crisi umanitaria" è imminente e che ricorda di aver seguito da vicino sul campo la situazione in qualità di Commissario responsabile per gli affari umanitari. "Nei giorni scorsi abbiamo già stanziato i primi 4 milioni di euro per far fronte ai bisogni umanitari più urgenti dei rifugiati etiopi fuggiti dal conflitto nel vicino Sudan" - ha proseguito -, il Sudan ospita già un numero considerevole di rifugiati e sfollati interni e deve affrontare una sfida considerevole con qualsiasi nuovo afflusso di persone bisognose. Lenarcic ha annunciato che la prossima settimana visiterà il Sudan "per mostrare solidarietà al governo sudanese che sostiene i rifugiati etiopi e per incontrare i rifugiati stessi".
(Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE