SIRIA

 
 

Siria: governo all’Onu, mandato presidenziale di Trump "simbolo di estremismo"

Damasco, 21 gen 08:43 - (Agenzia Nova) - Secondo il vice ministro degli Esteri e rappresentante permanente della Siria all’Onu, Bashar al Jaafari, la fine della presidenza di Donald Trump negli Usa rappresenta la fine di un mandato caratterizzato da "estremismo, ostilità e sanzioni". Durante un incontro in videoconferenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu relativo alla situazione in Siria, Jaafari ha accusato le organizzazioni terroristiche, su tutte lo Stato islamico (Is) e il Fronte al Nusra, di continuare a “sfruttare la copertura occidentale dei loro crimini” allo scopo di uccidere i siriani, e ciò richiede un “rafforzamento della cooperazione internazionale sotto l’egida dell’Onu” e un sostegno agli sforzi del governo siriano. L’”ipocrisia” di alcuni Paesi, ha proseguito Jaafari, ha raggiunto un livello “abominevole”: da un lato “l’amministrazione Usa intende eliminare l’Is, dall’altro lo ri-forma e lo riattiva per colpire” la Siria. In riferimento all’insediamento del nuovo presidente Usa Joe Biden, il vice responsabile della diplomazia di Damasco ha detto: “Si conclude oggi (ieri) un mandato presidenziale, negli Stati Uniti, che è stato un simbolo di estremismo, ostilità, sanzioni, ritiro dalle organizzazioni dell’Onu e disconoscimento degli obblighi posti dai trattati internazionali, e speriamo che la nuova amministrazione dimostri saggezza”. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE