SIRIA

 
 
 

Siria: la Turchia consegna alla Russia 18 militari siriani catturati a Ras al Ain

Ankara, 01 nov 2019 09:02 - (Agenzia Nova) - La Turchia ha consegnato alla Russia 18 prigionieri che ritiene essere militari dell’Esercito arabo siriano (Saa). Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Ankara, senza precisare l’identità degli uomini catturati ma aggiungendo che l’operazione è “il risultato del coordinamento con le autorità della Federazione Russa”. Proprio oggi iniziano i primi pattugliamenti congiunti russo-turchi nel nord-est della Siria, come previsto dall’accordo firmato a Sochi lo scorso 22 ottobre dai presidenti Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan. L’intesa prevede che i combattenti curdo-siriani delle Unità di protezione popolari (Ypg) si ritirino a 30 chilometri dalla frontiera con la Turchia; le forze di Ankara mantengono momentaneamente il controllo dell’area tra Tell Abyad e Ras al Ain, mentre i pattugliamenti congiunti tra la polizia militare russa e l’Esercito arabo siriano si spingeranno fino a 10 chilometri dal confine. I 18 militari siriani, fa sapere Ankara, sono stati catturati nel corso di un’operazione condotta lo scorso 29 ottobre a Ras al Ain, a ridosso del confine.
(Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE