USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa: gli uomini di Biden e la Cina, ecco come la futura amministrazione conterrà Pechino (3)

New York , 25 nov 2020 17:20 - (Agenzia Nova) - Stando a Sullivan, per raggiungere lo status di “superpotenza” la Cina ha due strade a disposizione: la prima è rafforzare la posizione e il ruolo di prima potenza regionale come trampolino di lancio per le aspirazioni globali (si tratta, osserva l’esperto, dello stesso percorso scelto dagli Stati Uniti oltre un secolo fa); la seconda si basa sull’aggiramento del sistema di alleanze formato dagli Usa per sviluppare una rete di influenza economica, diplomatica e politica su scala globale. L’impressione di Sullivan è che in Cina, dove pure è in corso un serrato dibattito ad alto livello su quale delle due strade intraprendere, si stia cercando di combinare elementi di entrambe le strategie. Da una parte, vi è l’atteggiamento sempre più assertivo nell’Estremo oriente: “Questo non significa che stia cercando fisicamente di occupare Paesi vicini (con la possibile eccezione di Taiwan), come faceva l’Unione sovietica durante la Guerra fredda. Significa che Pechino vuole diventare l’attore dominante nel Pacifico occidentale, in quell’area che si allunga fino al Giappone e alle Filippine, guadagnandosi un effettivo potere di veto sulle scelte economiche e di sicurezza dei suoi vicini, rompendo le alleanze degli Stati Uniti nella regione e allontanando sempre più le forze militari Usa dalle sue coste. Se non ci riesce, la Cina non avrà mai una base di sicurezza regionale dalla quale proiettare il proprio potere a livello globale”. (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE