MED FORUM

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Med Forum: Cavusoglu, Ue complice strategia di abusi della Grecia nel Mediterraneo

Roma, 03 dic 2020 13:03 - (Agenzia Nova) - Ogni volta che la Turchia apre le sue porte alla diplomazia la risposta da parte della Grecia è rappresentata da minacce e provocazioni. Perché? Perché il governo greco è convinto di poter portare avanti questa strategia basata sugli abusi. L’Ue è diventata complice di questa strategia. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, intervenendo alla sesta edizione della Conferenza Rome Med - Mediterranean Dialogues, promossa dal ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e dall'Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi). Secondo il responsabile della diplomazia turca nella situazione attuale “tutti sono perdenti nel Mediterraneo”. Nel suo intervento, Cavusoglu ha ricordato come alcuni anni fa nelle acque del Mediterraneo orientale sia stata scoperta una vasta quantità di risorse di idrocarburi, rappresentando una vera opportunità di cooperazione e prosperità per tutti i Paesi della regione. Tuttavia “alcuni Paesi hanno agito diversamente”. Il ministro ha ripercorso gli eventi avvenuti in questi anni iniziati nel 2003 con la delimitazione da parte di Egitto e Cipro delle rispettive zone economiche esclusive, nonostante le obiezioni della Turchia e della Repubblica turca di Cipro del Nord, e poi proseguiti con altri accordi con i Paesi limitrofi come Grecia, Libano e Israele. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE