GIAPPONE

 
 

Giappone: corte boccia ricorso contro divieto di doppia cittadinanza

Tokyo, 21 gen 11:00 - (Agenzia Nova) - Una corte giudiziaria del Giappone ha confermato oggi, 21 gennaio, il divieto di detenzione della doppia cittadinanza in vigore nel paese, respingendo un ricorso che contestava la costituzionalità di tale misura. Lo riferisce la stampa locale, che ricorda che il Giappone, così come Cina e Corea del Sud, è uno di circa 50 Stati del mondo che non consentono ai loro cittadini di detenere anche la cittadinanza di un altro Paese. Ad oggi i cittadini che acquisiscano il passaporto di un altro Paese sono obbligati a rinunciare alla cittadinanza giapponese; nel 2018, però, tale divieto è stato impugnato in tribunale da sei ex cittadini titolari della cittadinanza svizzera o del Lichtenstein. Il governo, chiamato a difendere la legittimità del divieto in tribunale, ha argomentato che consentire la doppia cittadinanza non presenti alcun beneficio in termini di interesse nazionale. Il tema della cittadinanza multipla ha guadagnato visibilità in Giappone negli ultimi anni, grazie anche alla fama della tennista Naomi Osaka, nata in Giappone da madre giapponese e padre haitiano, e cresciuta negli Stati Uniti. Osaka è detentrice della cittadinanza statunitense e giapponese, ma la legge del Giappone la obbligava a rinunciare ad una delle due entro il compimento del 22mo anno di età. Nel 2019 l'atleta ha deciso di rinunciare alla cittadinanza statunitense. (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE