SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Francia, negli ultimi quattro anni 18 miliardi di euro in più per Forze armate

Parigi, 21 gen 13:45 - (Agenzia Nova) - Nel corso degli ultimi quattro anni, dal 2018 al 2021, il bilancio delle Forze armate francesi è aumentato di 18 miliardi di euro. Lo ha detto la ministra della Difesa francese, Florence Parly, durante i tradizionali auguri di inizio anno. "Abbiamo i mezzi e svolgeremo tutto il nostro ruolo per dare dello slancio alla nostra economia. Lo dobbiamo ai francesi", ha detto Parly, annunciando che prossimamente presiederà "un comitato di politica industriale per fare il bilancio dell'anno passato e definire le azioni che permettono di rafforzare" lo strumento di difesa francese. "Continuiamo ad affrontare tre grandi minacce", ha continuato Parly. Tra queste, il terrorismo è la prima.

La Francia resta nella "linea di mira" della minaccia terroristica, ha affermato la ministra, ricordando i recenti attentati di matrice jihadista avvenuti sul suolo francese. "La seconda minaccia che perdura è quella della proliferazione di armi di distruzione di massa", ha continuato Parly evocando i dossier iraniani e nordcoreani. "Nel momento in cui una nuova amministrazione americana prende funzione dobbiamo fare di tutto per trovare una soluzione politica che garantisca nella durata i nostri interessi di sicurezza", ha affermato. Come terza minaccia, Parly ha indicato "l'inasprimento della competizione tra potenze" definendola la "più insidiosa". "Non è un fenomeno totalmente nuovo", ha affermato, spiegando che è un fenomeno con "conseguenze immediate" per la sicurezza francese.

In merito alla trasformazione digitale, Parly ha dichiarato che è necessario estenderla "al di là di teatri di operazione, nei servizi di sostegno, e deve soprattutto essere vantaggiosa per ogni agente del ministero". "La trasformazione digitale deve contribuire alla miglioramento della qualità di vita la lavoro. Nel 2021 dovremo continuare a lanciare nuovi strumenti di lavoro collaborativi preservando la sicurezza dei nostri sistemi", ha detto la titolare dell'Hotel de Brienne. La ministra ha poi ricordato che il 2021 sarà anche l'anno della biodiversità. "La protezione della biodiversità è qualcosa che conosciamo bene al ministero della Difesa perché l'80 per cento dei nostri terreni militari nella metropoli sono oggetti di protezione a titolo della biodiversità", ha affermato. (Frp)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE