FRANCIA

 
 

Francia: fermata una terza persona sospettata di legami con l'attacco a Nizza

Francia: fermata una terza persona sospettata di legami con l'attacco a Nizza
Parigi, 31 ott 2020 10:29 - (Agenzia Nova) - Le forze dell'ordine francesi avrebbero fermato un terzo individuo in connessione all'attacco all'arma bianca avvenuto giovedì a Nizza. La persona in questione, secondo fonti giudiziarie riprese dai media locali, sarebbe stata fermata per un interrogatorio. Nell'attacco di Nizza sono rimaste uccise tre persone. Ieri il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drain, ha chiesto ai concittadini che vivono all'estero di usare la massima prudenza dopo l'attentato, sostenendo che gli interessi francesi sono minacciati "ovunque". "Il messaggio di allerta attentati è stato inviato ieri sera all'insieme dei nostri cittadini all'estero, qualunque siano i luoghi", ha detto il capo della diplomazia francese.

Per lottare contro la minaccia terroristica in Francia "bisogna modificare la Costituzione". Lo ha detto ai microfoni dell'emittente radiofonica "Europe 1", Christian Estrosi, il sindaco di Nizza. "Non ci si può più permettere di dire 'l'unità, l'unità della nazionale nel raccoglimento, nell'omaggio, nella volontà di agire'. La volontà di agire non basta più", spiega il primo cittadino, secondo il quale è necessario prendere "atti immediati". "La Francia appare un po' troppo come il Paese e il simbolo delle libertà. Oggi, credo che bisogna attaccarsi ad alcune di queste libertà", ha continuato. "Con il Covid-19 abbiamo privato i francesi di un certo numero di libertà che hanno consentito di lottare contro il virus. L'islamo-fascismo è un virus, abbiamo delle bombe permanenti sul nostro territorio in situazione di esplodere", ha affermato il sindaco.
(Frp)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE