SERBIA-CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Serbia-Cina: nuovo ministro Esteri Selakovic a colloquio con ambasciatore Chen Bo (7)

Belgrado, 30 ott 2020 11:54 - (Agenzia Nova) - Il terzo punto focale della presenza cinese in Serbia è dato da una vera eccezione nel panorama dell'area balcanica, che in questo caso riguarda il settore bancario. L'istituto Bank of China ha infatti scelto Belgrado come sua prime sede nella regione dei Balcani. La nuova filiale è stata inaugurata nel gennaio 2017 dopo una serie di preparativi coordinati dal presidente della banca cinese, Chen Siqing. L'obiettivo, come ribadito al momento della fondazione della sede, è quello di fornire migliori servizi finanziari, promuovere lo sviluppo economico e creare opportunità di business. L'accordo per la sua istituzione è stato definito il 18 novembre 2016, quando l'allora premier serbo, Aleksandar Vucic, è stato a colloquio con i rappresentanti dell'istituto bancario. Secondo quanto riportava allora una nota del governo serbo, l'incontro si è tenuto a Belgrado e vi hanno partecipato la governatrice della Banca nazionale serba (Nbs), Jorgovanka Tabakovic, e l'allora ministro delle Finanze Dusan Vujovic. Nella giornata precedente Vucic aveva precisato alla stampa che la banca cinese coprirà, dalla nuova sede di Belgrado, anche la Grecia, la Romania, la Bulgaria, l'Albania e i paesi della ex Jugoslavia. "Belgrado diventa in questo senso il centro – aveva concluso Vucic – e per noi è una grande notizia". (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE