USA

 
 

Usa: assalto al Congresso, arrestato in Florida leader dei “Proud Boys”

New York, 20 gen 21:00 - (Agenzia Nova) - Joseph Biggs, cittadino statunitense considerato tra il leader del movimento estremista dei “Proud Boys”, è stato arrestato in Florida con l’accusa di aver preso parte ai fatti del Campidoglio, dove il 6 gennaio un gruppo di sostenitori dell’ex presidente Usa, Donald Trump, ha fatto irruzione per interrompere la certificazione del voto elettorale. Lo riferisce l’emittente “Nbc News”, precisando che quello di Biggs va ad aggiungersi alla lista di casi federali contro coloro che hanno preso parte all’attacco di Capitol Hill. Secondo una denuncia penale, firmata da un agente dell'Fbi che ha lavorato al caso, Biggs è stato identificato attraverso diversi video e foto relativi alla notte degli scontri, durante i quali hanno perso la vita cinque persone. L’uomo è accusato di esser stato tra i primi ad entrare in Campidoglio attraverso una porta aperta rompendo una finestra, utilizzando tra l’altro uno degli scudi anti-sommossa in dotazione alla polizia. Biggs ha ammesso di fronte agli investigatori di essere entrato nel complesso, ma ha negato di aver usato la forza.
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE