INDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

India: protesta agricoltori, governo propone di sospendere attuazione riforme per 18 mesi

Nuova Delhi, 20 gen 17:20 - (Agenzia Nova) - Il governo indiano ha proposto ai sindacati degli agricoltori che contestano tre leggi di riforma del commercio agricolo approvate a settembre di sospenderne l’attuazione per 18 mesi. L’offerta è stata presentata oggi nel decimo incontro tra le parti, svoltosi a Nuova Delhi, nel centro congressi Vigyan Bhavan. Il confronto proseguirà il 22 gennaio. Lo riferisce un comunicato del ministero dell’Agricoltura. La delegazione governativa, guidata dal ministro dell’Agricoltura, Narendra Singh Tomar, ha ribadito l’importanza delle riforme per il settore e la promessa di garantire il welfare dei lavoratori. Nei nove incontri precedenti entrambe le parti avevano sostanzialmente ribadito le loro richieste: per i coltivatori la revoca delle tre leggi, per l’esecutivo suggerimenti per emendamenti specifici. Gli agricoltori restano sulla loro posizione, ma il presidente della Bharatiya Kisan Union (Bku), una delle organizzazioni sindacali coinvolte, una quarantina, ha reso noto che ci sarà una discussione domani. L’attuazione delle tre leggi è al momento sospesa per l’intervento della Corte suprema, che si è pronunciata al riguardo il 12 gennaio. La Corte ha anche istituito un comitato incaricato di ascoltare le parti e formulare raccomandazioni. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE