LIBANO

 
 

Libano: autorità svizzere inviano richiesta di collaborazione giudiziaria a Banca centrale

Beirut, 20 gen 08:27 - (Agenzia Nova) - Le autorità della Svizzera hanno inviato una richiesta di collaborazione giudiziaria alla Banca del Libano (Bdl), riguardo a un’inchiesta penale relativa a presunti trasferimenti di fondi effettuati dal governatore, Riad Salamé, da suo fratello, Raja Salamé (membro del consiglio di amministrazione della società Solidere), e dalla consigliera Marianne Hoyek. Secondo il quotidiano “Al Akhbar” le transazioni in questione avrebbero un valore totale di 400 milioni di dollari. L’inchiesta si concentra in particolare su vari enti legati alla Bdl, ovvero la Intra Investment Company, tramite la quale la Banca centrale libanese detiene la quasi totalità del capitale della compagnia aerea nazionale Middle East Airlines, la banca Finance Bank e il Casinò del Libano. La notizia di una richiesta di collaborazione è stata confermata dalla ministra della Giustizia di Beirut, Marie-Claude Najm, che tuttavia non ha né confermato né smentito i dettagli dell’inchiesta. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE