GUINEA-BISSAU

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Guinea-Bissau: crisi politica, Cedeao impone sanzioni a 20 personalità vicine al presidente Vaz

Bissau, 07 feb 2018 09:55 - (Agenzia Nova) - La Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (Cedeao) ha imposto sanzioni nei confronti di 20 politici e uomini d'affari della Guinea-Bissau con l’accusa di minare gli sforzi per risolvere la crisi politica nel paese. Le sanzioni, si legge in una nota dell’organizzazione regionale, prevede il divieto di espatrio e il congelamento dei beni delle personalità colpite, tra cui figurano membri del partito del presidente José Mario Vaz. Il provvedimento segue di pochi giorni la nomina dell’ex ministro dell’Istruzione, Artur Silva, alla carica di primo ministro, in violazione degli accordi di Conakry dell’ottobre 2016. “Gli accordi di Conakry non sono stati attuati e, di conseguenza, è opportuno applicare sanzioni a chi li sta facendo fallire”, si legge nella dichiarazione. La nomina di Silva segue le dimissioni del primo ministro Umaro El Mocktar Sissoco Embalo, annunciate lo scorso 14 gennaio. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE