TERRORISMO

 
 

Terrorismo: Gentiloni, rischio radicalizzazione nelle carceri e sul web

Roma, 05 gen 2017 12:21 - (Agenzia Nova) - Uno dei risultati più importanti del lavoro svolto dalla commissione di studio sul fenomeno della radicalizzazione e dell'estremismo jihadista, presentato oggi a Palazzo Chigi dal coordinatore dell'organismo, Lorenzo Vidino, è che oggi ci sono due luoghi in cui si sviluppa maggiormente il percorso di "radicalizzazione": il web e le carceri. Lo ha detto il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa di oggi a Palazzo Chigi con il ministro dell'Interno, Marco Minniti, e il coordinatore della commissione indipendente di studio sul fenomeno della radicalizzazione e dell'estremismo jihadista, Lorenzo Vidino. "Questi percorsi di radicalizzazione si sviluppano in allcuni luoghi, nelle carceri da un lato, nella rete dall'altro più che in altri luoghi che abbiamo molto seguito negli scorsi anni o decenni. Non c'è un ideale tipo uguale per ciascuno dei soggetti che si radicalizzano, sono situazioni molto diverse. Ma bisogna lavorare sulle carceri e sul web per la prevenzione". (Gla)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE