TUNISIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Tunisia: beni di proprietà ex presidente Ben Ali resteranno bloccati in Svizzera

Tunisi, 19 gen 12:14 - (Agenzia Nova) - I beni dell'ex presidente Zine El Abidine Ben Ali e della sua famiglia, congelati dalle autorità svizzere, rimarranno bloccati, anche dopo la scadenza del blocco amministrativo deciso dal Consiglio federale svizzero scaduto alla mezzanotte del 18 gennaio. Lo ha annunciato Achref Aouadi, presidente dell'organizzazione "I Watch" intervistato dall’agenzia di stampa tunisina “Tap”. Lo scorso 8 dicembre 2020, il Consiglio federale svizzero ha annunciato che il blocco dei beni in Svizzera del deposto presidente Ben Ali e dei suoi parenti scadrà nel gennaio 2021, dopo aver raggiunto la durata legale massima di dieci anni, secondo quanto riferito dai media svizzeri. Aouadi ha spiegato che le misure per bloccare la proprietà dell'ex presidente e della sua famiglia in Svizzera sono state prese sotto due ordini. Il primo è emesso dal Consiglio federale svizzero e il secondo nell'ambito delle procedure di assistenza giudiziaria reciproca. Aouadi ha aggiunto che il congelamento dei beni di Ben Ali pronunciato dalle autorità giudiziarie svizzere nel quadro dei procedimenti penali e dell'assistenza giudiziaria reciproca rimane in vigore durante il processo giudiziario dei casi relativi alla confisca e alla restituzione dei beni tunisini in Svizzera. In questo contesto, il presidente dell'organizzazione "I Watch" ha sottolineato l'imperativo per le parti giudiziarie tunisine di emettere sentenze definitive ed esecutive in modo che i beni bloccati dalle autorità svizzere possano essere restituiti nell'ambito di dell'assistenza legale tunisino-svizzera. (segue) (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE