REGNO UNITO

 
 

Regno Unito: enti portuali chiedono "urgenti colloqui" con Ue su questioni burocratiche

Londra, 19 gen 08:43 - (Agenzia Nova) - L'Associazione dei porti britannici ha chiesto ufficialmente al governo britannico di avviare "urgenti colloqui" con la Francia e l'Unione europea al fine di ridurre la burocrazia legata alle esportazioni di pesce e prodotti ittici verso l'Unione europea, implementata a partire dal prima gennaio in seguito all'uscita definitiva del Regno Unito dall'Ue. La richiesta è arrivata in concomitanza con una singolare protesta di diverse aziende ittiche ed autotrasportatori scozzesi, i quali hanno fisicamente occupato il centro di Londra (e specificamente Downing Street e l'area antistante a Westminster) con i propri autoarticolati all'insegna dello slogan, ripetuto su molti mezzi, "Governo incompetente: distrugge l'industria ittica". L'Associazione dei porti ha identificato nella "mancanza di funzionari sanitari e ambientali britannici" alla dogana la colpa dei ritardi, insieme all'applicazione "estremamente inflessibile" delle regole sul lato europeo. Su quest'ultimo punto, l'Associazione ha invocato un "approccio pragmatico" da parte dell'Unione, chiedendo al governo di avviare un dialogo urgente in merito con Bruxelles. (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE