COREA DEL SUD-GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Corea del Sud-Giappone: Moon, "indesiderabile" vendita forzosa asset giapponesi

Seul, 19 gen 05:58 - (Agenzia Nova) - Il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, ha commentato ieri, 18 gennaio, le tensioni diplomatiche tra Giappone e Corea del Sud originate da una sentenza della magistratura sudcoreana che impone il risarcimento delle "comfort women" da parte di Tokyo. Il presidente ha dichiarato che la possibile vendita forzosa di asset giapponesi nel Paese, conseguenza del rifiuto di Tokyo di recepire la sentenza, costituirebbe uno sviluppo "indesiderabile" per le relazioni bilaterali. Tale possibilità è già sul tavolo per una precedente causa giudiziaria, che ha chiamato in causa alcune aziende giapponesi per le pratiche di lavoro forzato durante la Seconda guerra mondiale. Uno dei querelanti ha già presentato un ricorso per ottenere il risarcimento tramite il sequestro coatto di asset delle aziende in Corea del Sud. Durante la conferenza stampa di inizio anno, Moon si è detto "un po' perplesso" dalla sentenza sulle comfort women dello scorso 8 gennaio, evidenziando che il pronunciamento complica ulteriormente gli sforzi di ricomposizione della frattura diplomatica tra i due vicini asiatici. Moon ha anche preso atto che l'accordo firmato dai due paesi nel 2015 proprio per archiviare la disputa relativa alle comfort women ha il carattere di "atto ufficiale tra i due governi". Era stato però proprio Moon a mettere in discussione tali accordi, avviando dopo la sua elezione una procedura di revisione. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE