GERMANIA

 
 

Germania: Covid, ministro Heil per lavoro da remoto obbligatorio

Berlino, 18 gen 15:46 - (Agenzia Nova) - Al fine di contenere la diffusione del coronavirus, le imprese tedesche potrebbero essere obbligate a ricorrere al lavoro da remoto. È quanto riferisce l'emittente radiotelevisiva “Ard”, riassumendo le recenti dichiarazioni del ministro del Lavoro e degli Affari sociali tedesco, Hubertus Heil. In particolare, Heil si è detto “favorevole” a rendere il telelavoro “più vincolante” per le aziende. A tal fine, il ministro del Lavoro e degli Affari sociali ha presentato delle proposte in vista della videoconferenza tra la cancelliera Angela Merkel e i primi ministri dei Laender. I colloqui sono stati convocati per domani, 19 gennaio, allo scopo di valutare l'efficacia e l'eventuale proroga del blocco generale, in vigore in Germania dal 16 dicembre al 31 gennaio per contenere la diffusione del Covid-19. Inoltre, si prevede l'inasprimento delle norme anticontagio già efficaci, a cui potrebbero esserne affiancate di nuove. Al riguardo, Heil ha sottolineato che attuerà “immediatamente per ordinanza” l'obbligo di lavoro da remoto, se durante la videoconferenza tra Merkel e i capi di governo dei Laender verrà raggiunto un accordo sulla questione. Tuttavia, il ministro del Lavoro e degli Affari sociali tedesco non ha spiegato come intenda attuare realmente questa norma con riguardo ai datori di lavoro. Per ora, Heil si è limitato a rivolgere un appello ai dipendenti, affinché approfittino il più possibile delle opportunità di lavorare da casa (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE