RUSSIA

 
 

Russia: volo con a bordo Navalnyj decollato da Berlino, arrivo a Mosca atteso alle 17:20 italiane

Berlino, 17 gen 15:53 - (Agenzia Nova) - L’attivista e principale esponente dell'opposizione russa, Aleksej Navalnyj, ha lasciato Berlino a bordo di un volo che lo riporterà a Mosca nel tardo pomeriggio. Lo riferisce la stampa locale, secondo cui il volo con a bordo l’attivista è decollato dall'aeroporto di Berlino-Brandeburgo e dovrebbe atterrare a Vnukovo di Mosca alle 19:20 (17:20 ora italiana). “Grazie a tutti voi, spero che andrà tutto bene e che tutto sarà assolutamente fantastico. Sono innocente”, ha detto Navalnyj prima di partire. L’oppositore si trovava da agosto in Germania dove è stato in cura presso la clinica di Berlino Charité per le conseguenze di un presunto avvelenamento da agente nervino. Il Servizio penitenziario federale della Russia ha accusato Navalnyj di essersi sottratto alla condanna con la condizionale ricevuta nel caso Yves Rocher e per questo motivo intende commutare la pena in detenzione effettiva. È quanto si è appreso dai registri del tribunale distrettuale Simonovsky di Mosca, secondo cui per legge l'oppositore dovrà essere arrestato al suo rientro in Russia.

Come riferito dal suo avvocato, Vadim Kobzev, Navalnyj è stato inserito nella lista dei ricercati in Russia già dallo scorso dicembre. Il legale ha spiegato che questo comporta la possibilità di trattenere Navalnyj al momento del suo arrivo in Russia, previsto domenica 17 dicembre, all'aeroporto moscovita di Vnukovo. L'oppositore viene accusato di non aver rispettato i termini della condanna con la condizionale, in base ai quali avrebbe dovuto fare ritorno in Russia nelle scorse settimane. Alla fine di dicembre il Servizio penitenziario ha intimato a Navalnyj di ritornare in patria della Germania, dove tuttora si trova per sottoporsi ad un ciclo di riabilitazione dopo il tentativo di avvelenamento subito. Alla base della richiesta delle autorità russe vi erano le informazioni contenute nell'articolo scientifico pubblicato su "Lancet" dai medici che hanno curato Navalnyj a Berlino, in base alle quali l'attivista sarebbe da tempo in condizioni di salute sufficientemente buone da consentirgli di viaggiare. Il Servizio penitenziario ritiene dunque che l'attivista si sia sottratto agli obblighi derivanti dalla propria condizione giudiziaria. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE