RUSSIA-GERMANIA

 
 

Russia-Germania: ministero Esteri di Mosca, risposta tedesca su caso Navalnyj "non contiene nulla nella sostanza"

Mosca, 17 gen 15:27 - (Agenzia Nova) - La Russia ha ricevuto la risposta della Germania alle inchieste sul presunto avvelenamento dell'attivista dell'opposizione Alexej Navalnyj, ma "non contiene nulla nella sostanza". Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. "Ho visto i titoli sulla Germania che ha risposto a tutte le domande della Federazione Russa e ho chiamato i nostri esperti che si occupano di questo problema. Dicono: 'Beh, certamente, abbiamo ricevuto una risposta dalla parte tedesca; il problema è che, come sempre, non contiene nulla in sostanza in termini di domande poste' “, ha detto Zakharova al canale “Rossiya 1”. Le dichiarazioni giungono nel giorno in cui è atteso il ritorno in Russia di Navalnyj, che attualmente si trova in Germania dove è stato in cura presso la clinica di Berlino Charité per le conseguenze di un presunto avvelenamento da agente nervino avvenuto lo scorso agosto. Navalny si è ammalato mentre era a bordo di un volo interno lo scorso 20 agosto. Si è inizialmente sottoposto a cure mediche nella città siberiana di Omsk, dove l'aereo è dovuto atterrare con urgenza, e i medici locali hanno suggerito malfunzionamenti metabolici come diagnosi principale sostenendo che non ci fossero tracce di veleno nel suo corpo. Due giorni dopo l’oppositore è stato trasferito in aereo all'ospedale Charite di Berlino per sottoporsi a ulteriori cure. Successivamente, il governo tedesco ha affermato di avere prove del suo avvelenamento con un agente nervino del gruppo Novichok, sulla base di analisi condotte da laboratori in Francia e in Svezia. Mosca insiste perché Berlino presenti i materiali biologici per corroborare le sue accuse di avvelenamento chimico in modo che possa aprire un procedimento penale e finora le autorità russe hanno inviato diverse richieste di assistenza legale a Berlino. Al suo rientro in Russia Navalny, che accusa la leadership russa di essere dietro il suo avvelenamento, sarà trattenuto fino a quando un tribunale non potrà decidere se la sua condanna sospesa debba essere tramutata in detenzione per le sue "violazioni dolose" delle condizioni di libertà vigilata. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE