CILE

 
 

Cile: Congresso inizia a dibattere legge su depenalizzazione aborto

Santiago Del Cile, 14 gen 11:31 - (Agenzia Nova) - Il Congresso cileno ha iniziato ieri a discutere un progetto di legge sulla depenalizzazione dell’aborto. Secondo quanto rende noto il sito web della Camera la commissione donne e parità di genere ha iniziato a discutere il progetto di legge che depenalizza l’aborto fino alla 14ma settimana. Il progetto di legge era stato presentato dalle fila dell’opposizione nel 2018. In concomitanza con il dibattito alla Camera, fuori dal palazzo di governo sono state registrate manifestazioni pacifiche in sostegno della legge. Centinaia di donne hanno esposto sciarpe verdi, diventato colore simbolo delle proteste per i diritti sessuali e riproduttivi delle donne in America Latina. Non sono mancati incidenti con i gruppi pro-vita, che hanno portato all'intervento delle forze di polizia. Allo stato attuale in Cile è consentito l'aborto solo nel caso di rischio di vita della madre, stupro o impossibilità di vita del feto.

Lo scorso 30 dicembre il Senato dell'Argentina ha approvato in seconda lettura ed in via definitiva la legge che permette l'interruzione volontaria della gravidanza (Ive) nel paese, diventando il sesto paese della regione latinoamericana a legalizzare ufficialmente l'aborto insieme a Cuba, Uruguay, Guyana, Guyana francese, e Porto Rico. La regione, a stragrande maggioranza di religione cattolica, si oppone tuttora in maggioranza a questa pratica. L'interruzione della gravidanza è infatti ancora proibita senza eccezioni in paesi come El Salvador, Honduras, Nicaragua, Repubblica Dominicana e Haiti. Paraguay, Venezuela, Guatemala, Perù e Costa Rica hanno alcune delle normative più restrittive e depenalizzano l'aborto solo nel caso in cui la vita o la salute della donna incinta sia in pericolo. Alcuni paesi, come Cile, Colombia Ecuador e Brasile, includono diverse eccezioni come nei casi di stupro, di impossibilità di vita del feto. (Abu)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE