LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: incriminate quattro persone per trasporto d’armi a bordo di nave sequestrata in Grecia

Beirut, 14 gen 17:31 - (Agenzia Nova) - Il giudice investigativo del Libano, Samaranda Nasser, ha emesso oggi un atto d’incriminazione contro quattro cittadini libanesi, coinvolti nel tentativo di ottenere illecitamente un carico di armi da caccia proveniente dalla Turchia, a nome di una compagnia (la Yassine Middle East Company for Trading and Industry), ma all’insaputa della compagnia stessa. Lo riferisce l’agenzia di stampa libanese “Nna”. Il carico si trovava a bordo della nave Trader, battente bandiera togolese, salpata dal porto turco di Mersin e diretta in origine verso Libano e Africa, ma intercettata dalle autorità della Grecia a ovest di Creta il 27 febbraio 2016. L’imbarcazione trasportava, secondo l’atto d’accusa, 6.400 fucili da caccia, dieci tonnellate di nitrato di ammonio, 151 scatole di esplosivo Yavex (miscela di carburante e nitrato di ammonio) e materiali per la fabbricazione di esplosivi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE