OSCE

 
 

Osce: ministra Esteri svedese Linde, troppo rischioso mantenere conflitti irrisolti

Vienna, 14 gen 10:34 - (Agenzia Nova) - Uno degli esempi più evidenti di violazione dei principi dell'Osce e del diritto internazionale rimane la crisi nell'Ucraina orientale. Lo ha dichiarato la ministra degli Esteri svedese, Ann Linde, illustrando oggi le priorità della presidenza di turno della Svezia nell'Osce. "Ho in programma di visitare quante più possibili operazioni sul terreno dell'Osce, compatibilmente con la pandemia", ha dichiarato Linde parlando del 2020 come di un anno difficile ma ringraziando la presidenza uscente albanese per "aver mantenuto funzionale l'Osce". "Agiremo a sostegno de processo di risoluzione del conflitto in Transnistria. In tutti i conflitti invitiamo al rispetto del diritto internazionale e sosterremo le misure per mitigare le conseguenze umanitarie e per favorire un approccio inclusivo", ha affermato la presidente di turno dell'Osce. "L'esplosione del conflitto armato nel Nagorno-Karabakh, con il suo pesante conto dei morti e di sofferenza umana, ha reso molto chiari i rischi esistenti quanto i conflitti rimangono irrisolti", ha concluso Linde. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE