TUNISIA

 
 

Tunisia: scontri nella notte a in diverse città tra manifestanti e polizia

Tunisi, 17 gen 09:15 - (Agenzia Nova) - Le proteste sociali sono scoppiate ieri sera in diverse città della Tunisia, intervallate da atti di violenza, sabotaggio e scontri tra manifestanti e polizia, nonostante le autorità abbiano imposto il coprifuoco, poche ore dopo la presentazione del nuovo rimpasto di governo da parte del premier Hicham Mechichi. Immagini e video pubblicati dagli attivisti sui social media hanno mostrato atti di vandalismo e razzia quando sono stati presi di mira alcuni importanti centri commerciali. Si sono registrati anche tentativi di incendiare i centri di sicurezza nella zona di Souk Al-Ahad, del governatorato di Sousse, e violenti scontri tra giovani manifestanti e forze di polizia alla periferia della capitale Tunisi e nei governatorati di Kasserine e Biserta. Queste proteste, iniziate già nei giorni scorsi, hanno messo il Primo Ministro Mechichi di fronte a una sfida urgente: quello di affrontare lo stato di tensione e contenere la rabbia crescente, prima che la situazione vada fuori controllo. Dal 2011 la Tunisia assiste ogni anno in questo periodo, in coincidenza con l'anniversario del rovesciamento del presidente Zine El Abidine Ben Ali, alle proteste popolari contro il continuo deteriorarsi delle condizioni sociali e la crisi economica, soprattutto nelle regioni interne, che a volte si trasformano in violenti scontri tra manifestanti e polizia.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE