ROMANIA

 
 

Romania: ex premier Tariceanu perseguito per una tangente da oltre 600 mila euro

Bucarest, 15 gen 16:53 - (Agenzia Nova) - L'ex premier e presidente del Senato romeno, Calin Popescu-Tariceanu, è sotto indagine da parte dei pubblici ministeri della Direzione nazionale anticorruzione dalla Romania (Dna) con l'accusa di avere ricevuto tangenti per un valore di 800 mila dollari (circa 661 mila euro). Secondo un comunicato della Dna, i pm hanno ordinato l'indagine penale contro il Popescu-Tariceanu nell'ambito della sua attività da primo ministro del Paese per corruzione. I procuratori anticorruzione rilevano che Tariceanu, in qualità di primo ministro, avrebbe ricevuto, indirettamente, nel periodo 2007-2008, dai rappresentanti di una società austriaca, benefici materiali per un valore di 800 mila, attraverso il pagamento per servizi di consulenza. In cambio, Tariceanu avrebbe esercitato le sue attribuzioni di modo che le decisioni del governo siano adottate a favore dell'azienda, spiega la Dna. A novembre 2018, su richiesta della Dna, al Senato romeno è stata sollecitata l'approvazione dell'inchiesta penale contro Popescu Tariceanu, all'epoca senatore, richiesta bocciata dai suoi colleghi a giugno 2019. Ieri il presidente romeno Klaus Iohannis ha autorizzato ieri l'avvio del procedimento penale nei confronti dell'ex primo ministro e capo del Senato, Calin Popescu Tariceanu, che la Direzione nazionale anticorruzione (Dna) accusa di aver intascato tangenti.









(Rob)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE