IMPRESE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Imprese: Toyota e Honda sospendono le operazioni in Malesia

Kuala Lumpur, 15 gen 05:30 - (Agenzia Nova) - I costruttori di automobili giapponesi Toyota Motor e Honda Motor hanno interrotto le operazioni nei loro stabilimenti produttivi in Malesia, in risposta al rigido lockdown adottato nel paese per far fronte alla pandemia di coronavirus. Lo scrive il quotidiano "Nikkei", evidenziando che esiste forte incertezza in merito alla riapertura degli impianti: interpellato in proposito, un rappresentante di Toyota ha replicato che "una decisione verrà adottata prossimamente". Honda ha chiuso due stabilimenti già da mercoledì, 13 gennaio; uno produce veicoli a due ruote, e il secondo autovetture. L'azienda intende congelare la produzione almeno sino al 26 gennaio, data prevista per la fine del lockdown decretato dal governo malese. Nel 2019 Toyota ha prodotto circa 61mila veicoli in Malesia, incluse le subcompatte Yaris e il pickup Hilux. La capacità annua di Honda nel paese è di circa 300mila motocicli e 100mila automobili, tra cui le berline Civic e Accord. Tra le aziende che hanno sospeso le attività figura anche il produttore nazionale Perodua, sostenuto da un'altra azienda giapponese dell'automotive, Daihatsu Motor. Lo scorso anno Perodua ha venduto 220mila autovetture, una quota del mercato dell'auto malese superiore al 40 per cento. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE