USA-CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa-Cina: amministrazione Trump aggiunge Xiamoi, Comac e Cnooc a lista sanzioni (3)

New York, 15 gen 05:44 - (Agenzia Nova) - La Borsa di New York (New York Stock Exchange, Nyse) ha rivisto la scorsa settimana i piani per il delisting di tre colossi di Stato cinesi delle telecomunicazioni, pochi giorni dopo aver annunciato la loro esclusione dai listini. La marcia indietro della principale borsa valori del mondo ha innescato un brusco rialzo delle tre aziende interessate, che hanno registrato rialzi sino all'11 per cento sulla borsa d Hong Kong. China Mobile, la maggiore delle tre aziende cinesi, ha chiuso la sessione di scambi mattutina in rialzo del 5,5 per cento; China Unicom Hong Kong ha guadagnato il 6,7 per cento, e China Telecom il 5,7 per cento. Le tre compagnie avrebbero dovuto cessare le contrattazioni sul Nyse già da giovedì, 7 gennaio, ma una nota diffusa ieri sera dalla Borsa di New York ha annunciato che le azioni delle tre società "rimarranno quotate e scambiate sul Nyse, a seguito di ulteriori consultazioni con le autorità regolatorie interessate" e di ulteriori istruzioni da parte dell'Ufficio per il controllo degli asset stranieri (Ofac). Nelle ultime settimane l'amministrazione del presidente Usa, Donald Trump, ha introdotto una serie di misure tese ad ostacolare gli investimenti in aziende vicine o controllate dalle Forze armate cinesi; un decreto varato lo scorso 12 novembre includeva anche i tre colossi statali cinesi delle telecomunicazioni. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE