USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Usa: "Project Veritas" pubblica comunicazione interna di ad Twitter su espulsione Trump (2)

New York, 15 gen 06:02 - (Agenzia Nova) - Dorsey, ha commentato per la prima volta mercoledì, 13 gennaio, la decisione di Twitter di bandire il presidente Usa, Donald Trump, dal social media dove l'inquilino della Casa Bianca contava oltre 88 milioni di contatti. "Non celebro né provo orgoglio nell'aver dovuto bandire (il presidente Trump) da Twitter, o per come si sia giunti a questo punto", scrive Dorsey, che dalla cancellazione dell'account Twitter di Trump, lo scorso 8 dicembre, non aveva ancora commentato la vicenda. "Dopo un chiaro avvertimento abbiamo preso questa iniziativa. Abbiamo assunto una decisione sulla base delle informazioni a nostra disposizione, e delle minacce alla sicurezza fisica su Twitter e fuori". Secondo Dorsey, "E' stata la decisione giusta per Twitter. Ci siamo trovati ad affrontare circostanze incredibili e straordinarie, che ci hanno costretto a concentrare la nostra attenzione sulla sicurezza pubblica. La violenza offline come conseguenza del discorso online è dimostrabilmente reale, ed è questo che guida più di tutto le nostre linee guida e la loro applicazione", afferma l'ad di Twitter. Dorsey ammette però che bandire Trump dal social media - una decisione che assieme al blocco e alla cancellazione di decine di migliaia di utenze di orientamento conservatore ha causato una brusca flessione della società in borsa - "ha frammentato la conversazione pubblica. Ci ha divisi. Queste azioni limitano il potenziale per un chiarimento, per una redenzione, per l'apprendimento. E crea un precedente che credo sia pericoloso: il potere che un individuo o di una corporazione ha come parte della conversazione pubblica". (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE