LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libia: parte la missione Ue a comando italiano "Irini", ma l’unica nave in mare è francese (2)

Roma, 08 mag 2020 12:15 - (Agenzia Nova) - Intanto si registra già una prima defezione sul fronte europeo. Malta notificherà oggi all’esecutivo comunitario il proprio ritiro da "Irini". Fonti governative hanno riferito al quotidiano “Times of Malta” che nelle prossime ore a Bruxelles verrà comunicato che Malta non impegnerà più alcun assetto militare nell'Operazione “Irini” (dal nome greco della dea "pace"). Una fonte governativa di alto livello ha affermato che La Valletta potrebbe anche porre il veto per bloccare l’invio di altre navi militari. La decisione deriverebbe dal fatto che “Malta sta cercando di riallineare la sua posizione sul conflitto in corso in Libia”. Le fonti di “Times of Malta” spiegano che il governo di La Valletta ritiene che che la missione sia “irregolare” e possa influenzare una delle parti in conflitto. Proprio oggi il premier libico Fayez al Sarraj in un'intervista al "Corriere della Sera" ha detto che la nuova missione europea ha "come obiettivo primario quello di fare rispettare l'embargo Onu contro l'invio di aiuti militari stranieri in Libia. La sua area d'operazioni è il mare Mediterraneo". "Ma ai nostri nemici – ha aggiunto - le armi e munizioni arrivano principalmente via terra e aria. Questa è, in breve, la nostra obiezione: i nostri porti saranno controllati, le nostre truppe penalizzate, mentre gli scali di (Khalifa) Haftar saranno liberi di ricevere ogni aiuto e le sue milizie di utilizzare qualsiasi tipo di rinforzo militare". (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE