REPUBBLICA CENTRAFRICANA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Repubblica Centrafricana: ucciso altro casco blu dell’Onu, è il secondo nell’ultima settimana

Bangui, 16 gen 11:23 - (Agenzia Nova) - Un altro casco blu delle Nazioni Unite di nazionalità burundese è morto in seguito ad un attacco dei ribelli armati avvenuto nel sud della Repubblica Centrafricana. È quanto dichiarato in una nota dal portavoce del segretario generale delle Nazioni Unite, Stephane Dujarric. “Il segretario generale condanna fermamente gli attacchi da parte di sospetti combattenti della Coalizione dei patrioti per il cambiamento (Cpc) contro un convoglio della Missione di stabilizzazione integrata multidimensionale delle Nazioni Unite nella Repubblica Centrafricana (Minusca) a Grimari, nella prefettura di Ouaka. Un peacekeeper del Burundi è stato ucciso e altri due sono rimasti feriti”, ha detto il portavoce, ribadendo che gli attacchi contro le forze di pace dell'Onu possono costituire un crimine di guerra. “(Il segretario generale) chiede alle autorità della Repubblica Centrafricana di non lesinare sforzi nell'identificare gli autori di questi attacchi in modo che possano essere assicurati rapidamente alla giustizia. Gli attacchi contro le forze di pace non dovrebbero rimanere impuniti”, ha aggiunto Dujarric, sottolineando inoltre la “profonda preoccupazione del capo delle Nazioni Unite per i continui sforzi di destabilizzazione da parte dei gruppi armati” in tutta la Repubblica Centrafricana e il suo appello a tutte le parti per fermare la violenza e avviare colloqui. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE