MESSICO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Messico: Lopez Obrador, discutere libertà e censura sui social al prossimo incontro del G20

Città del Messico, 15 gen 13:58 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador, proporrà ai leader dei paesi del gruppo del G20 di discutere il ruolo della censura nelle reti sociali, tema entrato al centro della sua agenda politica dopo la chiusura del profilo Twitter del presidente Usa Donald Trump. "La libertà deve essere garantita, deve rimanere in capo agli Stati, alle nazioni, non può essere consegnata nelle mani dei privati. Nella prima riunione che sosterremo del G20 farò una relazione su questo tema", ha detto il presidente nel corso della tradizionale conferenza stampa quotidiana. Lopez Obrador ha censurato l'uso dei social come mezzo per incitare alla violenza, "scusa" non sufficiente però a giustificare una sospensione della libertà degli utenti. Per il presidente sarebbe necessario che a stabilire meccanismi di regolazione siano i governi "legittimamente costituiti", in sintonia con il quadro legale di ciascun paese. Lopez Obrador ha ribadito la preoccupazione che gli interventi di censura trasformino le piattaforme social in una sorta di moderna "Santa inquisizione". Al tempo stesso il presidente ha criticato la violazione alla privacy operata tramite le applicazioni sui cellulari, definendola una invasione all'intimità e a un attentato alla libertà. È un tema che occorre "rivedere. Ci sono altri governi che si sono espressi. La cancelliera tedesca Angela Merkel ha espresso la sua preoccupazione, lo ha fatto anche il governo francese". (segue) (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE