COVID

 
 
 

Covid: Mauritania, occupato l'80 per cento dei letti di rianimazione

Nouakchott, 17 dic 2020 09:41 - (Agenzia Nova) - Il governo della Mauritania ha annunciato che circa l'80 per cento dei letti di rianimazione è stato occupato a causa della pandemia da coronavirus dallo scorso novembre in una seconda ondata che appare più violenta. Il ministro della Cultura mauritano, Lamrabet Ould Banahi, portavoce del governo, ha detto durante una conferenza stampa ieri sera, mercoledì, che il governo ha lavorato di recente per "migliorare" le infrastrutture sanitarie in preparazione alla seconda ondata di pandemia, osservando che il numero di letti di rianimazione è aumentato da sole tre unità per raggiungere i 75 posti letto che sono in grado di ricevere casi gravi. Il ministro ha spiegato che gli ospedali mauritani contenevano solo 38 letti con ossigeno, compresi tre letti per rianimazione, ma recentemente sono stati dotati di 249 letti con ossigeno, compresi 111 letti di alto valore. Il ministro ha sottolineato che il governo sta lavorando all'acquisizione di attrezzature sanitarie per aumentare il numero di posti letto ospedalieri, compresi 20 letti di rianimazione avanzati che sono in fase di preparazione. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE