MAROCCO-ISRAELE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Marocco-Israele: domani visita a Rabat di Kushner, martedì atteso consigliere sicurezza israeliano (2)

Gerusalemme, 20 dic 2020 18:18 - (Agenzia Nova) - Si tratta di un risultato non scontato e rimarchevole, dal momento che il re del Marocco, Mohammed VI, è anche leader religioso islamico del suo Paese e vanta una discendenza diretta da Maometto. Per superare le resistenze del monarca, Trump si è impegnato a riconoscere la sovranità di Rabat sul Sahara occidentale. Colonia spagnola fino al 1975, quando fu occupato in modo incruento dai marocchini con la cosiddetta “Marcia verde”, il Sahara occidentale è stato da allora oggetto di un duro braccio di ferro con l’Algeria, che ha sostenuto militarmente e finanziariamente il Fronte di liberazione del popolo sahrawi. L’accordo raggiunto da Trump con Mohammed VI pone una pietra tombale sulle speranze d’indipendenza di alcune decine di migliaia di sahrawi, sparsi tra l’Algeria, la Mauritania e il territorio natio. Washington stabilirà un consolato a Dakhla, città balneare che richiama surfisti da tutto il mondo grazie alle imponenti onde atlantiche. Bahrein, Emirati Arabi Uniti e Giordania avevano già deciso, nelle settimane precedenti, l’apertura di consolati a Layoun, nella parte settentrionale della regione. Il governo di Algeri perde, così, un importante strumento di disturbo nei confronti del Marocco che, dalla morte di Muhammar Gheddafi, contende agli algerini la leadership dell’Organizzazione dell’unità africana. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE