BANGLADESH

 
 
 

Bangladesh: incendio nel campo Rohingya di Cox’s Bazar, distrutte 500 case provvisorie

Dacca, 14 gen 15:06 - (Agenzia Nova) - Un devastante incendio oggi ha distrutto almeno 500 case provvisorie nei campi per i rifugiati nel distretto meridionale di Cox's Bazar, in Bangladesh, dove dal 2017 vivono più di un milione di rifugiati Rohingya, metà dei quali bambini, dopo essere stati costretti a lasciare il loro Paese e attraversare il confine del Myanmar per sfuggire a violenze inimmaginabili. Lo scrive l’organizzazione umanitaria internazionale Save the Children, esprimendo “grave preoccupazione” per l’episodio. "Questo è un altro colpo devastante per il popolo Rohingya che ha sopportato per anni difficoltà indicibili. Il rovinoso incendio di oggi ha derubato molte famiglie di rifugi e dignità, di quel poco che era stato lasciato loro. È un altro orribile avvertimento che ci ricorda come i bambini bloccati nei campi di Cox's Bazar affrontino un futuro tetro con poca libertà di movimento, accesso inadeguato all'istruzione, povertà, gravi rischi di protezione e abusi, compresi i matrimoni precoci", ha dichiarato Onno van Manen, direttore di Save the Children in Bangladesh. "In parole povere, nonostante gli incessanti sforzi delle organizzazioni umanitarie, un campo profughi non è un posto dove crescere un bambino. Questo è il motivo per cui la comunità internazionale deve trovare una soluzione duratura alla difficile situazione dei Rohingya. Inoltre, è necessario finanziare completamente la risposta umanitaria alla crisi dei Rohingya, che è purtroppo sotto finanziata. Senza risorse adeguate, i servizi essenziali per la sopravvivenza dei Rohingya saranno messi a rischio", ha concluso Onno van Manen. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE