RUSSIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Russia: Servizio penitenziario, Navalnyj dovrà essere arrestato al suo rientro a Mosca

Mosca, 14 gen 14:37 - (Agenzia Nova) - L’oppositore del Cremlino, Aleksej Navalnyj, per legge dovrà essere arrestato al suo rientro in Russia. Lo ha riferito Il Servizio penitenziario russo all’agenzia di stampa “Ria Novosti”. Come riferito dal suo avvocato, Vadim Kobzev, Navalnyj è stato inserito nella lista dei ricercati in Russia già dallo scorso dicembre. Il legale ha spiegato che questo comporta la possibilità di trattenere Navalnyj al momento del suo arrivo in Russia, previsto domenica 17 dicembre, all'aeroporto moscovita di Vnukovo. L'avvocato ha così confermato la decisione del dipartimento di Mosca del Servizio penitenziario federale, che ha chiesto al tribunale di commutare in detenzione la pena con condizionale perché "il condannato sta sfuggendo al controllo" dell'ispettorato esecutivo. Il tribunale distrettuale Simonovskij di Mosca valuterà il 29 gennaio la proposta del Servizio penitenziario federale della Russia di commutare la condanna sospesa di Aleksej Navalnyj con un periodo di detenzione. Il Servizio penitenziario federale della Russia accusa l'attivista politico di essersi sottratto all'ispezione obbligatoria, legata alla pena con condizionale che sconta per il caso Yves Rocher, dal momento che si sarebbe trattenuto all'estero oltre il tempo necessario per le cure mediche cui era sottoposto in seguito all’avvelenamento avvenuto lo scorso agosto. Navalnyj ha annunciato che tornerà in Russia, domenica 17 gennaio e ha precisato di essere arrivato in Germania non di sua spontanea volontà, ma perché "hanno cercato di ucciderlo". L'attivista è stato trasportato a Berlino da Omsk mentre era in coma. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE