BUSINESS NEWS

 
 
 

Business news: crisi diplomatica, presidenti di Kenya-Somalia concordano avvio colloqui su pressione Ua

Mogadiscio, 27 dic 2020 06:00 - (Agenzia Nova) - Il presidente keniota Uhuru Kenyatta e l’omologo somalo Abdullahi Mohamed “Farmajo” hanno concordato di avviare un dialogo per risolvere la crisi diplomatica innescata dalla decisione delle autorità di Mogadiscio di rompere le relazioni diplomatiche con Nairobi a seguito di presunte interferenze negli affari interni del Paese. In occasione del 38mo vertice straordinario dell'Assemblea dei capi di Stato e di governo dell'Autorità intergovernativa per lo sviluppo (Igad) che si è svolto a Gibuti, i due capi di Stato si sono incontrati per la prima volta di persona dallo scoppio della crisi per colloqui che fonti vicine ad entrambe le presidenze hanno definito “difficili”. Secondo quanto riferisce il sito d’informazione somalo “Garowe Online”, la situazione sarebbe stata salvata dall’intervento del premier etiope Abiy Ahmed e del presidente di Gibuti, Omar Guelleh, i quali hanno fatto sì che le parti concordassero quanto meno di avviare un dialogo sulle crescenti tensioni, senza tuttavia fissare alcuna data né gli eventuali mediatori. In precedenza il presidente della Commissione dell'Unione africana, Moussa Faki, aveva messo in guardia la Somalia dal "molestare" il Kenya, chiedendo tolleranza vista anche la presenza di truppe keniote in Somalia e alla luce del fatto che il Kenya ospita migliaia di rifugiati somali. “Le recenti tensioni tra Kenya e Somalia hanno sollevato preoccupazioni per l'Unione africana. Facciamo appello a entrambe le parti per dare una possibilità al dialogo. Dobbiamo solo ricordare che il Kenya è uno dei Paesi che contribuisce alla missione Amisom e ospita diversi rifugiati somali”, ha affermato Faki. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE