EGITTO

 
 
 

Egitto: deficit di bilancio sceso al 3,6 per cento del Pil a giugno-dicembre 2020

Il Cairo, 14 gen 14:17 - (Agenzia Nova) - Il disavanzo di bilancio dell'Egitto è sceso al 3,6 per cento del Prodotto interno lordo (Pil) nella prima metà dell'anno fiscale in corso 2020/2021 (giugno-dicembre) dal 4,1 per cento dello stesso periodo precedente. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze, Mohamed Maait. "I dati fiscali della prima metà dell'esercizio in corso mostrano un buon equilibrio degli indici fiscali, nonostante le ripercussioni negative della seconda ondata di coronavirus sulle economie mondiali", ha detto Maait, aggiungendo che "il bilancio dello Stato ha raggiunto un surplus preliminare fino a 14 miliardi di sterline (quasi 893 milioni di dollari), mentre il deficit di bilancio è sceso al 3,6 per cento del Pil dal 4,1 per cento". Maait ha rivelato che gli investimenti governativi sono cresciuti del 103 per cento in questo semestre. "I ricavi sono aumentati del 16 per cento a 453 miliardi di sterline (quasi 29 miliardi di dollari) da 391 miliardi di sterline (25 miliardi di dollari circa) nel periodo comparabile del precedente esercizio. Le spese, nel frattempo, sono aumentate del 9,9 per cento a 681,2 miliardi di sterline (circa 43,4 miliardi di dollari) da 621,6 miliardi di sterline (quasi 39,5 miliardi di dollari)", ha detto Maait. Le entrate fiscali sono aumentate del 10 per cento a 334 miliardi di sterline (quasi 21,2 miliardi di statunitensi) da 304 miliardi di sterline egiziane (circa 19 miliardi di dollari) nel periodo comparabile nel 2019/2020", ha aggiunto Maait. Il ministro delle Finanze ha svelato l’esistenza di circa 16 miliardi di sterline di tasse dovute da alcune sussidiarie del ministero del Petrolio. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE