UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Ue: Eurostat, +0,3 punti tasso occupazione, Italia crescita maggiore (2)

Bruxelles, 11 gen 15:27 - (Agenzia Nova) - La debolezza complessiva del mercato del lavoro è aumentata in 14 Stati membri dell'Ue nel terzo trimestre 2020 rispetto al secondo trimestre 2020, è rimasta stabile in 5 ed è diminuita in 8 Stati membri. Gli aumenti più elevati sono stati segnalati in Estonia (+1,2 punti percentuali), Francia, Lituania e Portogallo (tutti +0,9 punti percentuali) e le maggiori diminuzioni in Italia (-1,7 punti percentuali), Austria (-0,9 punti percentuali), Irlanda, Ungheria e Bulgaria (tutti a -0,8 punti percentuali). L'occupazione è aumentata in 18 Paesi, è rimasta stabile in 5 Stati membri ed è diminuita in Lituania (-0,7 punti percentuali), Cipro (-0,5 punti percentuali), Lettonia e Svezia (entrambe -0,1 punti percentuali). I maggiori aumenti dell'occupazione sono stati registrati in Austria (+1,1 punti percentuali), Bulgaria (+0,9 punti percentuali) e Grecia (+0,8 punti percentuali). (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE