SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Repubblica Centrafricana, casco blu ruandese ucciso in un attacco dei ribelli

Bangui, 14 gen 13:15 - (Agenzia Nova) - Un casco blu ruandese delle Nazioni Unite è stato ucciso nella Repubblica Centrafricana (Rca). È quanto riferiscono fonti delle Nazioni Unite citate dai media internazionali, secondo cui l’uccisione è avvenuta durante i combattimenti per respingere l’assalto dei ribelli alla capitale Bangui. Le forze ribelli, contrarie alla recente rielezione del presidente uscente Faustin-Archange Touadera e presumibilmente sostenute dall'ex presidente Francois Bozizé, stanno avanzando verso la città. Nelle scorse ore il primo ministro Firmin Ngrebada ha scritto in un post pubblicato su Facebook che i ribelli della Repubblica Centrafricana che hanno tentato di conquistare la capitale Bangui sono stati respinti e uno degli aggressori è stato arrestato. Secondo Ngrebada, uno degli aggressori sarebbe stato arrestato e trasferito alla Sezione ricerca e investigazioni per ricavare informazioni "su tutti gli autori e complici di questa operazione di destabilizzazione delle istituzioni della Repubblica". In un post precedente, il premier assicurava che i complottisti sono stati "vigorosamente respinti" e che "le nostre forze di difesa e sicurezza e le forze alleate continueranno a difendere il Paese e a mettere fuori pericolo i nemici della pace". Secondo fonti locali, i miliziani hanno preso di mira un checkpoint presidiato dalle truppe dell'esercito centrafricano e supportate da mercenari russi, provocando scontri anche nella vicina località di Bimbo. La notizia è stata nelle ore confermata anche dal ministero degli Esteri francese, che ha emesso un'allerta invitando a rimandare qualsiasi viaggio con destinazione Bangui e confermando gli attacchi alla periferia della capitale ed in alcune zone della stessa. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE