KAZAKHSTAN

 
 
 

Kazakhstan: il partito di Nazarbayev propone la rielezione di Nigmatulin come presidente del Majilis

Nur-Sultan, 14 gen 12:53 - (Agenzia Nova) - Il gruppo parlamentare di Nur Otan, prima forza politica del Kazakhstan, ha proposto la rielezione di Nurlan Nigmatulin come presidente del Majilis, la camera bassa del parlamento. Lo ha comunicato oggi l’ufficio stampa dell’ex presidente della Repubblica Nursultan Nazarbayev, leader di Nur Otan. La decisione è giunta a seguito di una riunione del gruppo parlamentare su proposta dello stesso Nazarbayev. La rielezione di Nigmatulin dovrebbe così essere una mera formalità, dal momento che Nur Otan gode di una fortissima maggioranza di 76 seggi su 107 all’interno del Majilis uscito dalle elezioni legislative dello scorso 10 gennaio. Sono tre i partiti rappresentati nella nuova camera bassa del parlamento del Kazakhstan. Lo indicano i risultati ufficiali del voto comunicati oggi dalla Commissione elettorale centrale. Nur Otan si è confermato di gran lunga la prima forza politica del Paese con il 71 per cento dei voti e avrà diritto a 76 seggi nel nuovo Majilis. A completare la composizione del Majilis sono il partito Ak Zhol, che ha raccolto l’11 per cento delle preferenze, e il Partito popolare del Kazakhstan, con il 9,1 per cento dei voti. In base ai risultati, Ak Zhol avrà diritto a 12 seggi e il Partito popolare a 10. Tutte le altre forze politiche non sono riuscite a superare la soglia di sbarramento del 7 per cento necessaria per entrare in parlamento: il partito Auyl si è fermato al 5,3 per cento, Adal al 3,6 per cento.

L’11 gennaio, l’Assemblea del popolo del Kazakhstan, organo consultivo guidato dall'ex presidente Nazarbayev e che rappresenta gli interessi di tutti i gruppi etnici), ha completato la composizione del Majilis attraverso la nomina di nove deputati. Si tratta di Sauytbek Abdrakhmanov (298 voti), Avetik Amirkhanyan (270), Ilyas Bularov (274), Natalya Dementyeva (292), Yuri Li (282), Vakil Nabiev (285), Shamil Osin (271), Vladimir Tokhtasunov (277) e Abilfas Khamedov (290). Il parlamento kazakho si compone anche di un Senato, per i cui 17 seggi si sono espresse le 14 regioni del Paese nell’agosto del 2020 assieme alle città di Nur-Sultan, Almaty e Shymkent. Il presidente Kassym-Jomart Tokayev ha invitato il nuovo parlamento a concentrarsi “sulla qualità del sostegno legislativo per le riforme sociali ed economiche nel Paese”. Un nuovo discorso alla nazione del capo dello Stato è atteso il prossimo 15 gennaio, in occasione del quale Tokayev dovrebbe indicare la nuova agenda di riforme. In base alla legge, il governo attualmente in carica dovrà rassegnare le dimissioni. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE