SIRIA

 
 
 

Siria: Ong, nuovo dispiegamento di milizie filo-iraniane nell'est dopo raid di Israele

Damasco, 14 gen 11:38 - (Agenzia Nova) - Le forze dell’Iran, e le milizie alleate, hanno effettuato nelle ultime ore un ridispiegamento nelle regioni dell’est della Siria, in particolare nella città di Deir ez-Zor e nelle cittadine di Al Mayadin e Al Bukamal, aree che sono state bombardate ieri notte dalle forze aeree israeliane. Lo riferisce l’Osservatorio siriano dei diritti umani, organizzazione non governativa con sede a Londra. I 18 attacchi della notte scorsa, che hanno causato in tutto secondo l’Osservatorio almeno 57 vittime, hanno rappresentato il più intenso bombardamento israeliano registrato finora contro le forze iraniane in territorio siriano. A Deir ez-Zor sono morte 26 persone: dieci di queste erano militari dell’esercito di Damasco, quattro esponenti della Sicurezza militare, i restanti dodici erano esponenti di milizie filo-iraniane (non è noto se fra di loro ci fossero anche membri del Corpo delle guardie della Rivoluzione islamica iraniano e del partito sciita libanese Hezbollah). Ad Al Bukamal i bombardamenti hanno ucciso 16 esponenti di milizie filo-iraniane, tutti di nazionalità irachena. Ad Al Mayadin, infine, gli attacchi hanno ucciso 15 esponenti di milizie filo-iraniane: undici di questi erano appartenenti alla Brigata Fatimiyun, e di nazionalità afgana, mentre non è ancora nota la nazionalità e l'origine degli altri quattro. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE