SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Libia, Sarraj e Maiteeq lasciano Roma dopo giorni di intensi colloqui

Roma, 13 gen 13:15 - (Agenzia Nova) - L’Italia è stata teatro negli ultimi giorni di importanti colloqui volti a risolvere la crisi in Libia. Roma ha ospitato numerosi incontri di alto livello in un momento cruciale per il Paese nordafricano, alle prese con una delicata fase di transizione verso l’unificazione delle istituzioni e l’appuntamento elettorale del 24 dicembre 2021. Il capo del Consiglio presidenziale libico e premier del Governo di accordo nazionale (Gna), Fayez al Sarraj, ha alloggiato per ben cinque giorni in un noto albergo romano e ha lasciato l’Italia dove è arrivato giovedì scorso, 7 gennaio. Il premier ha incontrato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio, l’inviata Onu in Libia, Stephanie Williams, e l'ambasciatore degli Stati Uniti in Libia, Richard Norland. Poco o nulla è trapelato sul contenuto dei colloqui, ma il presidente della Libia è stato raggiunto dal suo vice, Ahmed Maiteeq, importante politico libico originario di Misurata. Egli, infatti, ha tenuto incontri bilaterali con Di Maio (reduce da una recentissima visita in Arabia Saudita proprio dopo la fine dell’isolamento del Qatar), con il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, con la titolare del Viminale, Luciana Lamorgese, con lo stesso Sarraj e con l’inviata Onu Williams. Questi ultimi due incontri (Sarraj e Williams) si sono tenuti al livello informale in un noto albergo del quartiere Pinciano. Proprio in questi minuti, secondo quanto appreso da “Agenzia Nova”, Maiteeq si sta recando all’aeroporto di Ciampino per ripartire verso Tripoli. (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE