SPECIALE SCUOLA

 
 
 

Speciale scuola: Unicef, chiudere per un altro anno avrà ripercussioni su generazioni future

Roma, 13 gen 15:15 - (Agenzia Nova) - Mentre si avvicina l'inizio del secondo anno della pandemia di Covid-19 e i casi nel mondo continuano a crescere, bisogna fare tutto il possibile per tenere le scuole aperte o renderle prioritarie nei piani di riapertura. Lo ha dichiarato il direttore generale dell’Unicef, Henrietta Fore, in una nota. “Nonostante le tante evidenze sull'impatto della chiusura delle scuole sui bambini e nonostante le sempre maggiori evidenze secondo cui le scuole non sono luoghi di diffusione della pandemia, troppi paesi hanno optato per tenerle chiuse, alcuni per quasi un anno”, ha dichiarato. Secondo la Fore, il costo della chiusura delle scuole – che al picco dei lockdown causati dalla pandemia hanno colpito il 90 per cento degli studenti nel mondo e lasciato più di un terzo degli studenti senza accesso all'istruzione da remoto – è stato devastante. Si prevede un aumento del numero dei bambini fuori dalle scuole di 24 milioni, raggiungendo un livello che non si vedeva da anni e che è stato difficile da sormontare. Sono state colpite le capacità dei bambini di leggere, scrivere e fare le operazioni aritmetiche di base e le competenze di cui avranno bisogno per prosperare nell'economia del 21mo secolo sono diminuite. “La loro salute, lo sviluppo, la sicurezza e il benessere sono a rischio. I più vulnerabili tra loro ne pagheranno il costo maggiore”, ha sottolineato il direttore generale dell’Unicef. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE