BREXIT

 
 
 

Brexit: governo britannico vuole introdurre priorità per mezzi pesanti di ritorno in Ue

Londra, 14 gen 08:57 - (Agenzia Nova) - Il governo britannico starebbe proponendo l'introduzione di corsie e sistemi prioritari per gli autotreni di alcune aziende necessarie per l'importazione di beni di prima necessità nel Regno Unito dall'Unione europea, come grandi catene di supermercati, affinché possano rientrare il più velocemente possibile in Ue per rifornirsi e rientrare nuovamente nel Regno Unito. La ratio dietro questa politica, scrive il "Financial Times", sarebbe la crescente preoccupazione a Londra che le difficoltà doganali sopravvenute in seguito alla Brexit stiano già o possano creare a breve delle carenze sugli scaffali dei supermercati britannici. Un documento inviato alle aziende che sarebbero interessate da questo piano da parte del ministero dell'Agricoltura, sottolinea come tuttavia anche con questa soluzione "il potenziale per ulteriori carenze e difficoltà rimane molto alto". La misura pertanto sarebbe temporanea, ma non si sa ancora quale sarebbe il passo successivo di Londra per evitare gli effetti sul traffico merci che attraversa ogni giorno la Manica che la Brexit sta avendo in queste settimane. Il piano tuttavia si calcola permetterebbe a circa 300 autotreni al giorno di "saltare la fila" e vedere i propri documenti per l'imbarco controllati con "assoluta priorità" sia a Dover che a Folkestone. Si stima che approssimativamente il 10 per cento dei generi alimentari consumati quotidianamente nel Regno Unito passa dalla rotta Dover-Calais, che arriva fino al 75 per cento della frutta e verdura fresca consumata nel Paese durante i mesi invernali. (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE