TRASPORTI

 
 

Trasporti: sindaci Lugano Como e Varese, blocco treni Italia-Svizzera scelta sbagliata da scongiurare

Milano, 09 dic 2020 15:04 - (Agenzia Nova) - I sindaci di Lugano, Como e Varese si sono riuniti questa mattina in videoconferenza per condividere le preoccupazioni legate alla soppressione dei treni che collegano Italia e Svizzera. Dopo l'incontro i tre primi cittadini Davide Galimberti (Varese), Mario Landriscina (Como) e Marco Borradori (Lugano) in una nota lanciano un appello urgente alle istituzioni italiane e svizzere: "Non blocchiamo la circolazione dei treni tra i due Stati". "La soppressione dei treni tra la Svizzera e l'Italia è una scelta sbagliata e va scongiurata in tempi brevi", affermano i tre sindaci, auspicando che "venga trovata al più presto una soluzione condivisa". "Il blocco della circolazione dei treni - spiegano Galimberti, Landriscina e Borradori - infatti avrebbe gravi ripercussioni sull'economia dei nostri territori, oltre che sul traffico, con circa cinquemila frontalieri che solitamente si spostano su rotaia e che saranno costretti a viaggiare con il mezzo privato. Possiamo facilmente immaginare l'impatto che avrebbe sulla mobilità e sula qualità di vita nella zona di confine tra Ticino e Lombardia. Avere invece un sistema di trasporto su rotaia a pieno regime vuol dire invece agevolare le migliaia di persone che ogni giorno si spostano tra i due Stati per motivi di lavoro, oltre a garantire maggiore sicurezza per fronteggiare l'emergenza sanitaria". (com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE