GOLFO

 
 
 

Golfo: ministro Esteri saudita, progressi significativi per risolvere crisi con Qatar

Manama, 05 dic 2020 12:14 - (Agenzia Nova) - Sono stati fatti “progressi significativi” nella risoluzione della crisi iniziata nel giugno 2017 con il boicottaggio da parte di Arabia Saudita, Bahrein, Emirati ed Egitto nei confronti del Qatar, quest’ultimo accusato dai vicini del Golfo di sostenere il terrorismo e di interferire negli affari interni dei Paesi della regione. È quanto dichiarato oggi dal ministro degli Esteri dell’Arabia Saudita, il principe Faisal bin Farhan, alla conferenza dell'International Institute for Security Studies Manama, in Bahrein. "Abbiamo visto progressi significativi nelle ultime settimane, il che significa che ora speriamo di poter raggiungere una conclusione finale molto presto che sarà soddisfacente per tutte le parti", ha dichiarato il responsabile della diplomazia di Riad. Nel giugno 2017 il cosiddetto “quartetto arabo” ha imposto una serie di precondizioni per riaprire le relazioni con il vicino Qatar, tra cui la chiusura dell’emittente satellitare “Al Jazeera”, l’interruzione dei rapporti con l’Iran e la fine della cooperazione militare con la Turchia. "Spero che saremo in grado di annunciare presto i dettagli", ha dichiarato il principe Faisal alla conferenza di Manama. La scorsa settimana, l'Arabia Saudita e altri paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo, avevano annunciato la loro disponibilità a ripristinare le relazioni con Doha, ma solo quando il Qatar accetterà di soddisfare le richieste del “quartetto arabo”.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE