LIBIA

 
 
 

Libia: riprendono le ostilità nonostante la tregua, Consiglio sicurezza Onu chiede cessate il fuoco

Tripoli, 22 gen 17:46 - (Agenzia Nova) - Sono riprese in modo deciso le ostilità tra le forze del Governo di accordo nazionale libico (Gna) e l'autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna). La pagina Facebook di "Vulcano di rabbia" - nome dell'operazione anti-Haftar per difendere la capitale Tripoli - in mattinata ha dato notizia della caduta di sei razzi Grad sull'aeroporto internazionale di Mitiga, l'unico in funzione nella capitale libica. Nel pomeriggio, invece, le forze aeree dell'Lna hanno abbattuto un drone turco appena decollato sempre dall'aeroporto di Mitiga. Lo ha riferito su Facebook Ahmed al Mismari, portavoce dell'Lna guidato dal generale Khalifa Haftar. La Turchia sostiene militarmente il governo presieduto da Fayez al Sarraj, impegnato a resistere all'offensiva lanciata dal Lna ad aprile 2019 nel tentativo di conquistare la capitale libica. Le parti in conflitto si accusano reciprocamente di aver violato la tregua pattuita a Mosca il 12 gennaio scorso e, ufficialmente, ancora in vigore dopo la conferenza internazionale di Berlino di domenica 19.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha invitato gli attori libici a raggiungere "il più presto possibile" un cessate il fuoco che rilanci il processo politico volto a porre fine alla guerra nel paese. "I membri del Consiglio di sicurezza esortano le parti libiche a partecipare in modo costruttivo al comitato militare denominato 5 + 5 al fine di concludere un accordo di cessate il fuoco il più presto possibile", ha affermato il Consiglio in una dichiarazione rilasciata al termine di una riunione sui risultati della conferenza di Berlino tenutasi lo scorso 19 gennaio. Questo comitato militare, che è stato concordato alla Conferenza di Berlino, dovrebbe essere composto da cinque membri che rappresentano l'Esercito Nazionale libico e cinque membri che rappresentano il governo di Tripoli, e la sua missione è quella di definire i modi per rafforzare la fine delle ostilità tra due parti in guerra. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE