MEDITERRANEO ORIENTALE

 
 
 

Mediterraneo orientale: ministero Difesa Turchia, nuova esercitazione è una provocazione

Ankara, 29 nov 2020 12:20 - (Agenzia Nova) - "L’alleanza regionale” fra la Grecia, Cipro, la Francia, l’Egitto e gli Emirati Arabi Uniti sta cercando di “alimentare le tensioni nel Mediterraneo orientale con una nuova mossa provocatoria”. Lo ha afferma oggi un comunicato del ministero della Difesa della Turchia, ripreso dal quotidiano turco “Daily Sabah”. Secondo il briefing “l’alleanza regionale, basata sull’ostilità verso la Turchia, ha concordato una nuova esercitazione militare nella regione”. Il ministero ha sottolineato che i paesi in questione hanno effettuato varie esercitazioni militari successive nella regione, per “provocare” la Turchia dallo scorso agosto. Secondo il comunicato, la Turchia “ha sempre sostenuto una soluzione basata su pace, dialogo, relazioni di buon vicinato e la gestione dei problemi esistenti con spirito di alleanza”, ma “l’ultima mossa provocatoria rivela ancora una volta chi si oppone alla pace e al dialogo”. La nuova esercitazione chiamata "Medusa 2020" dovrebbe essere lanciata domani, 30 novembre, al largo delle coste dell’Egitto e dovrebbe durare sino a domenica 6 dicembre. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE